batteria

Cara batteria non lasciarmi sul più bello!!

Cara batteria perchè mi lasci sul piú bello!!

I numeri della notizia di pochi giorni fa riguardante Whatsapp sono impressionanti: attualmente la popolazione mondiale si scambia 54 miliardi di messaggi al giorno. E questo numero è destinato ad aumentare ancora. Ciò fa comprendere quanto ogni persona utilizzi il proprio smartphone nell’arco delle 24 ore. Oggi, praticamente tutti hanno uno smartphone. Esso è diventato nel giro di pochi anni un “compagno” quotidiano indispensabile, onnipresente, in qualsiasi luogo, a qualsiasi ora. Questo ovviamente grazie allo sviluppo tecnologico moderno, che ci consente di portarci nelle tasche dei dispositivi che sono sempre più simili a dei computer, sia come funzionalità sia come potenza.
Tuttavia, sin dalla nascita, questo tipo di terminali hanno avuto un difetto che nessun produttore è ancora riuscito a risolvere: la durata della batteria. Ormai il progresso tecnologico nel settore mobile ha raggiunto livelli tali che ledifferenze prestazionali nell’uso quotidiano tra i dispositivi di fascia media e fascia alta stanno diventando sempre più impercettibili, così come le differenze tra i top di gamma di un anno e di quello successivo, mentre la batteria rimane tristemente sempre sugli stessi livelli. Insomma, sempre più frequenti sono gli “sprinter” eccezionali degni di Usain Bolt e, purtroppo, sempre più rari sono i “mezzofondisti” in stile Mo Farah.
Ma vediamo dunque, in questo triste contesto, una lista di sette smartphone meritevoli di medaglia, dei “maratoneti” che si distinguono dalla massa, consentendo quantomeno di giungere a fine giornata con un livello di batteria decente, senza dover ricorrere a custodie con una batteria aggiuntiva o a brevi cariche durante la pausa pranzo..
Advertisements